Trendy, chic e perfino innovativa: ormai non esiste più un solo tipo di pasticceria. L’universo del dolce del Terzo Millennio, infatti, non è mai stato così movimentato.

Con la nascita di diversi stili alimentari e di nuove culture legate al food, i clienti sono sempre più alla ricerca di prodotti che non si limitino a sfamarli ma che arrivino a diventare sempre più vere e proprie esperienze. Così è sempre stato per i dolci: prodotti considerati superflui, ma in grado di dare grande gioia in chi li acquista.

Ormai, però, non esiste più un solo tipo di dolce, né tanto meno un solo tipo di pasticceria; la pasticceria moderna deve saper interpretare le diverse esigenze dei consumatori dando vita a diverse forme o concetti di pasticceria, sempre più specializzate: per giovani, per chi vuole fare attenzione alla linea, per chi ha stili di vita vegani o vegetariani, per un consumo veloce, per la prima colazione…

Inoltre, la tendenza per il 2019 vedrà sempre più la pasticceria giocare con i contrasti e le acidità: re-inventare, anticipare i gusti, superare le rigide divisioni tra dolce e salato.

A dirla tutta, un’offerta salata diventerà indispensabile anche laddove si era soliti offrire solo caffè e dolce. Ma non si tratterà di una semplice offerta basata su un classico piatto salato: bisognerà infatti studiare un nuovo assortimento in cui il salato possa integrarsi perfettamente con il dolce dando vita a qualcosa di totalmente nuovo.

Le parole chiave della pasticceria saranno sempre di più chimica, bellezza e profumo dalle cui combinazioni nasceranno vere e proprie forme d’arte che saranno in grado di stimolare sempre di più non solo il gusto, ma anche la vista. Pronti al cambiamento?